Link Interni

Link interni: come e quando inserirli

Per posizionare al meglio il tuo sito avrai bisogno di curare la Seo in ogni suo dettaglio. Uno dei suggerimenti più validi di Seo By Yoast è infatti quello di inserire link interni.

È molto importante, però, che l’inserimento sia consapevole e mirato. Ad ogni modo è bene fare prima chiarezza sull’argomento.

Conosci il significato dei link interni? Te ne parliamo nell’articolo di oggi.

Che cosa sono i link interni

Per link interni intendiamo tutti quei collegamenti ipertestuali posti all’interno di un articolo che consentono lo spostamento da una pagina all’altra senza però abbandonare il dominio. Dunque, inserendo un link interno nel mio sito, dimezzerò le possibilità che l’utente approfondisca il tema in un blog che non sia il mio.

Perché è così importante usare link interni

Usare link interni è molto importante per la Seo. Per indicizzare al meglio un contenuto, proprio come suggerito da Wordpress Seo by Yoast, bisogna infatti inserirne di diversi. Il motore di ricerca reputerà il tuo documento più valido proprio per la presenza di backlink. Inoltre, come appena detto, la presenza di rimandi ipertestuali all’interno di un articolo, rende migliore la User Experience, limitando anche la possibilità che il nostro lettore vada a ricercare altrove le informazioni di cui ha bisogno.

Quando inserire link interni

Al contrario di quel che molti pensano, i link interni vanno inseriti strategicamente. Molte persone infatti credono di dover introdurre collegamenti ipertestuali solo in prossimità delle keywords. In realtà i link interni vanno inseriti laddove ci sia necessità di approfondire un dato argomento o anche laddove si presenti l’occasione di pubblicizzare un altro articolo presente all’interno del sito.

Come inserire link interni

Inserire link interni è un’operazione molto semplice, soprattutto su Wordpress. Ti basterà in questo caso evidenziare il vocabolo o la frase dietro cui immettere la URL e cliccare sull’icona della catena. A questo punto ti si aprirà davanti una finestra, il cui utilizzo è facilmente intuibile. Non ti resterà nient’altro da fare che aggiungere il link nel campo URL e premere il tasto “invio”. In questo modo avrai ottenuto il tuo primo link interno. Per quel che riguarda l’anchor – ossia la parola a cui far corrispondere il collegamento ipertestuale – è importante che sia intuitivo e pertinente all’argomento trattato. L’utente dovrà quindi poter capire in anticipo l’argomento a cui rimanda il link. Un collegamento ipertestuale fuorviante o furbo – come nel caso di pubblicità poco onesta – potrebbe tradire la fiducia del lettore.